“Il Distretto AeroSpaziale della Sardegna (DASS) è una società consortile a responsabilità limitata costituita il 15 Ottobre 2013 e partecipata al momento da sei Soci pubblici e ventidue privati che detengono un capitale sociale pari a 93.612 euro. Chi fa parte della compagine societaria? Vediamone qualcuno. Le Università di Cagliari eSassari, AVIO Spa, la Fondazione Banco di Sardegna, Sardegna Ricerche (ente che fa capo alla Regione Sardegna), ma soprattutto la Vitrociset Spa” – E’ l’accusa lanciata da Roberto Cotti, senatore del M5S.

“In particolare, sappiamo bene di cosa si occupi la Vitrociset, vero? Ora, venendo al punto, nei mesi scorsi il prof. Giacomo Cao, presidente del DASS, ha smentito ogni possibile implicazione del Distretto aerospaziale della sardegna su impieghi/progetti militari. Più precisamente ha dichiarato: ‘Nei centoquaranta ettari di superficie dell’aeroporto di Fenosu non ci sarà spazio per attività militari’. Dove Fenosu sta per l’aeroporto in prossimità di Oristano, la cui proprietà è stata recentemente acquisita dal DASS (unitamente ad un altro socio privato) – e prosegue – sebbene, ieri sul TGR Sardegna è andata in onda una breve dichiarazione del prof. Cao, che potete vedere di sotto. Trascrivo il passaggio fondamentale: ‘Fenosu, per i test di velivoli senza pilota di qualunque tipo e dimensione, possa rappresentare insieme alle infrastrutture militari del poligono interforze del Salto di Quirra, un unicum nazionale…'”.

“Qualcosa non quadra, evidentemente – conclude – a parte il riferimento diretto al poligono militare di Quirra, facile constatare che contrariamente a quanto dichiarato fino all’altro giorno, tra “i velivoli senza pilota di qualunque tipo e dimensione” si possono sicuramente annoverare anche quelli militari”.

Commenti

comments