Cagliari

20 Marzo 2013 ore 12:11

Blitz di Casu all'ex Marino: "Buttiamo giĆ¹ questa porcata" - FOTO e VIDEO

Per il consigliere comunale il vecchio pronto soccorso è una "miniera di amianto, ricovero di senzatetto". Pronta la denuncia a Forestale e Corte dei Conti. Con lui i gestori dei chioschi: "Noi saremmo gli abusivi? Verremmo qua a vendere i panini"
Carlo Poddighe,
Blitz%20di%20Casu%20all%27ex%20Marino%3A%20%22Buttiamo%20gi%C3%B9%20questa%20porcata%22%20-%20FOTO%20e%20VIDEO
Paolo Casu

Blitz del consigliere comunale del Psd'Az Paolo Casu all'ex ospedale Marino: "Qui c'è una porcata - ha detto - la Regione deve buttarla giù".

Il consigliere sardista ha presentato una mozione nella quale chiede al Sindaco Zedda che l'area venga messa in sicurezza
 
La competenza sull'ex Marino è della Regione che però ha recintato solamente una parte del vecchio pronto soccorso, lasciando libero accesso al deposito che Casu ha definito "una miniera di amianto, ora ricorvero per i senzatetto". 
 
Casu promette di presentare un esposto al Corpo Forestale e alla Corte del Conti: "E' assurdo che si spendano migliaia di euro dei cittadini per il rastrellamento della spiaggia e poi si permette alla gente di raccogliere l'amianto da strutture come queste e spargerlo nuovamente sull'arenile". 
 
La battaglia del consigliere è appoggiata da tutti i gestori dei baretti che protestano perchè la presenza di strutture come l'ex ospedale falsa le cubature totali del Pul e costringe quindi ad avere chioschi più piccoli.
 
I gestori dei baretti sottolieano inoltre l'assurdità del caso chioschi: "Non possiamo vendere i panini nelle nostre strutture perchè abusive, ma potremmo farlo qua nell'ex pronto soccorso fatiscente". 
 
 

Commenta l'articolo sulla pagina Facebook di Cagliaripad!