chiesa-inaugurato-nuovo-portone-santuario-bonaria

A poco meno di due anni dall'anniversario degli otto secoli di fondazione dell'Ordine Mercedario, che ricorrerà nel 2018, il Santuario di N.S. di Buonaria a Cagliari, che custodisce il Simulacro, ha un nuovo portale. Grazie al Rotary Club Cagliari Est, in accordo con i Frati Mercedari, la nuova opera è composta da 26 formelle che raffigurano la devozione alla Madonna e la fondazione dell'Ordine Mercedario.

Dei 26 riquadri i sei bassorilievi centrali sono dedicati all'arrivo del Simulacro della Madonna, patrona massima della Sardegna, il 25 marzo 1370. I 14 bassorilievi che fanno da contorno al nuovo portone sono dedicati, invece, all'Ordine Mercedario e ai Pontefici che hanno influenzato la vita del santuario, da Paolo VI, il primo Papa a visitare il Santuario nel 1970, a Papa Francesco, arrivato a Cagliari nel settembre 2013. Altre quattro formelle nello zoccolo inferiore del portone raffigurano gli stemmi di Cagliari e della Sardegna.

I bassorilievi sono stati inaugurati oggi dall'arcivescovo di Cagliari, Arrigo Miglio, il quale ha sottolineato che "la prima visita pastorale del Santo Padre, che oggi compie gli anni, è stata proprio qui a Bonaria", mentre il superiore del Santuario p. Giovannino Tolu ha ricordato che la Madonna di Bonaria "rappresenta tutti i sardi". Le formelle sono opera dell'artista Stefania Ariu di Cagliari e sono state realizzate grazie al contributo della famiglia Moratti, che ne ha assunto il patrocinio in memoria di Angelo Moratti, e dagli oboli di altri privati. 

Commenti

comments