Due romeni, un muratore e un disoccupato entrambi di 33 anni, sono stati arrestati dagli uomini della Squadra Mobile di Nuoro, dopo un violento pestaggio ai danni di un connazionale, avvenuto nel marzo scorso in una via del centro a Nuoro.

Per uno dei due il Gip del Tribunale di Nuoro ha convalidato l’arresto ai domiciliari, mente per l’altro ha disposto il divieto di soggiorno nel Comune di Nuoro. Analogo provvedimento di divieto è stato applicato a un altro romeno, di 31 anni, risultato però irreperibile. La brutale aggressione sarebbe scaturita da alcuni apprezzamenti poco eleganti che la vittima avrebbe espresso nei confronti della fidanzata di uno dei tre aggressori.

Commenti

comments