Almeno 10 persone sono morte e altre 70 sono rimaste ferite in una esplosione avvenuta questa mattina al Politecnico di Kerch, in Crimea. L’antiterrorismo ha accertato che si è trattato dello scoppio di un ordigno non identificato.

Lo scoppio sarebbe avvenuto nella mensa dell’istituto. Il Cremlino sta considerando la pista terroristica. “Oltre 200 militari del distretto militare del sud e circa 10 mezzi pesanti sono stati inviati a Kerch su ordine del comandante delle forze armate del distretto per aiutare i servizi di emergenza della città a ripulire le macerie provate dall’esplosione”.

Commenti

comments