Ci sono 13 morti e diversi feriti, tra cui il vicesceriffo, in una sparatoria avvenuta nella notte in un bar di Thousand Oaks in California, a circa 70 chilometri a ovest di Los Angeles, dove era in corso una festa di studenti. Anche l’assalitore è stato ucciso: lo riferisce il portavoce dello sceriffo della Contea di Ventura. L’uomo era ancora nel locale. Secondo le testimonianze di alcuni presenti, indossava una “maschera da sci sulla faccia, ma solo la metà inferiore” e un cappello da baseball nero. Sembrava sapere bene come ricaricare la sua arma e lo ha fatto con facilità.

Secondo la polizia almeno 30 colpi sono stati sparati al Borderline Bar & Grill a Thousand Oaks. Non si conoscono la dinamica e le motivazioni dell’incidente. Alcuni testimoni hanno riferito alla tv Abc di aver visto un uomo che era nel locale “sparare sulla folla”. Altri hanno raccontato che l’assalitore ha lanciato fumogeni per confondere i presenti.

Commenti

comments