Ci attende un fine settimana all’insegna della variabilità con alcuni fronti instabili in transito su tutta l’Italia. L’alta pressione tornerà ad indebolirsi lasciando spazio a correnti nordatlantiche pilotate da una profonda ed energica depressione sui Paesi nordici.
Il tutto accompagnato da un calo delle temperature e da una sostenuta ventilazione.

METEO VENERDÌ – Un primo fronte raggiungerà entro fine giornata i settori alpini e prealpini, sconfinando poi sulla Val padana centro orientale e l’alto versante adriatico, portando piogge e fiocchi oltre i 1100-1300m sui settori di confine.
Allo stesso tempo nubi e locali piogge raggiungeranno già nel pomeriggio Liguria e alto versante tirrenico coinvolgendo gradualmente Sardegna e restanti tirreniche.

METEO IMMACOLATA – Il fronte scivolerà rapidamente verso Sud rinnovando nella prima parte della giornata locali precipitazioni al Centro Sud ma con tendenza a rapido miglioramento da Nord sino a cieli poco o parzialmente nuvolosi dalla sera-notte.
Andrà meglio sul resto dello Stivale ove tornerà il bel tempo, eccezion fatta per qualche fiocco di neve sui crinali di confine.

METEO DOMENICA – Il bel tempo non durerà molto visto che un nuovo fronte si addosserà alle Alpi portando nubi e nevicate dai 1100/1300m sui settori settentrionali.
Diretto verso i Balcani porterà così un peggioramento nella seconda parte della giornata al Centro Sud con fenomeni soprattutto sui versanti tirrenici ma localmente anche su medio-basso Adriatico e parte delle Isole maggiori.

Come accennato il rapido susseguirsi dei fronti da nordovest sarà supportato da una forte ventilazione di Maestrale che farà affluire aria via via più fredda responsabile di un calo delle temperature.

Sarà il preludio ad una fase decisamente più fredda attesa nella prossima settimana.

Commenti

comments