Una borsa di ricerca della Fondazione Veronesi finanzierà un progetto da portare avanti nel Laboratorio di Farmacogenomica del Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università di Cagliari. Per uno studio che mira a comprendere meglio il ruolo dei telomeri (un importante marker di invecchiamento cellulare) nello sviluppo dei disturbi psichiatrici e nella risposta ai sali di litio nei pazienti affetti da disturbo bipolare. Il prestigioso riconoscimento è andato a Claudia Pisanu, medico e specializzata in Farmacologia Medica.

Classe 1986, di Carbonia, si è laureata a Cagliari nel 2011 in Medicina e Chirurgia con una tesi sperimentale in Endocrinologia e si è specializzata nel capoluogo sardo nel 2017. Dal 2012 ha frequentato il laboratorio di Farmacogenomica del Dipartimento di Scienze Biomediche, sotto la supervisione dei docenti Maria Del Zompo e Alessio Squassina. Ha partecipato alla realizzazione di studi sui meccanismi molecolari coinvolti nello sviluppo delle malattie psichiatriche e nella risposta ai farmaci utilizzati per il trattamento di questi disturbi. Durante questi anni, grazie ai programmi di mobilità Placedoc e Globusdoc di UNICA, ha svolto dei periodi di ricerca all’estero, in particolare all’Università di Uppsala (Svezia) e al National Institute of Mental Health (NIMH) di Bethesda (USA).

Dopo la specializzazione ha continuato a contribuire alle attività di ricerca del laboratorio di Farmacogenomica grazie a una borsa di ricerca finanziata dalla Fondazione di Sardegna e dalla Regione sarda. La valutazione compiuta dalla Fondazione Veronesi ha tenuto conto della qualità del curriculum, del progetto di ricerca proposto e della qualità scientifica del laboratorio ospitante, quello di Farmacogenomica dell’ateneo cagliaritano.

Commenti

comments