Un campo di alta pressione si estende dal vicino Atlantico sull’Europa occidentale, interessando marginalmente anche la Sardegna. Sul bordo orientale di questo campo di alta pressione si sta muovendo un impulso perturbato che raggiungerà l’arco alpino nella serata odierna.
Nelle prime ore di domenica, è prevista la formazione di un minimo di pressione sul Mar Ligure e un aumento dei gradienti barici nei bassi strati su tutto il Mediterraneo centrale. Nella giornata di lunedì un nuovo impulso perturbato in arrivo dall’Europa centrale darà luogo ad una nuova ciclogenesi sottovento all’arco alpino, con un nuovo e più marcato aumento dei gradienti barici al suolo.

A partire dalle prime ore di domenica 13 gennaio, la Sardegna sarà interessata da una forte ventilazione da nord-ovest sulle zone costiere e in prossimita’ dei rilievi. le intensità maggiori si avranno sui settori costieri occidentali e settentrionali dell’isola. Durante le ore centrali e nel primo pomeriggio di domani si assisterà a una temporanea e parziale attenuazione della ventilazione sulla Sardegna settentrionale.

In seguito, in particolare a partire dalla serata di domani, vi sarà una nuova e più marcata intensificazione della ventilazione da nord-ovest su tutta l’isola, con raffiche che nelle prime dodici ore della giornata di lunedì 14 gennaio potranno essere di burrasca o burrasca forte su tutte le zone costiere e sui rilievi. Dal pomeriggio di lunedì è prevista una progressiva attenuazione della ventilazione a partire dai settori settentrionali dell’isola. Inoltre, sempre nella giornata di lunedì saranno possibili mareggiate sulle coste occidentali e settentrionali dell’isola.

Commenti

comments