fisco-vendita-costa-smeralda-confermato-dissequestro-dei-beni

Il Consorzio Costa Smeralda, associazione nata nel 1962 per gestire e tutelare il territorio e gli interessi dei consorziati, ottiene il rinnovo della gestione di tutta la rete fognaria della Costa Smeralda fino al 31 dicembre 2023.

Oltre al Consorzio Costa Smeralda sono firmatari della
Convenzione l’Ente di Governo dell’Ambito della Sardegna,
Abbanoa SpA, società che gestisce il servizio idrico integrato
in Sardegna e il Comune di Arzachena che ribadisce la propria
fiducia al Consorzio dopo aver siglato una precedente
Convenzione a maggio 2018 relativa alla gestione e manutenzione
ordinaria e straordinaria del comprensorio con la realizzazione
di opere di urbanizzazione primaria, strade, verde pubblico,
parcheggi, lavori per un controvalore stimato intorno ai 110
milioni di euro.

Il Consorzio seguirà anche la progettazione e la completa
realizzazione dell’ammodernamento del depuratore presente nella
zona del Piccolo Pevero, che fa parte di un unico sistema
integrato con il depuratore presente nella località Cala di
Volpe e quello in zona Porto Cervo Villaggio.

“Il rinnovo della convenzione per la gestione della rete
fognaria ci offre l’opportunità di effettuare una revisione –
commenta Mario Ferraro vicepresidente del Consorzio Costa
Smeralda e amministratore delegato della società operativa, la
Servizi Consortili Spa – e di provvedere a un upgrade degli
impianti con un investimento che fornirà sistemi tecnologici più
moderni e più avanzati per mantenere sempre ai massimi livelli
l’efficienza e la qualità della depurazione”.

Commenti

comments