Il produttore della BBC Syria Riam Dalati ha dichiarato, dopo aver pubblicato su Twitter un post,  che il video dei momenti successivi all’attacco chimico a Douma era una messa in scena.

“Dopo sei mesi di indagini, posso senza dubbio confermare che  il video nell’ospedale di Douma era una messa in scena. Non ci sono state vittime all’ospedale”, ha scritto la Dalati.

“L’attacco è avvenuto; il sarin non è stato usato. Ma dobbiamo aspettare le conclusioni dell’OPCW per confermare se è stato usato il cloro. Tutto il resto relativo all’attacco è stato fabbricato per gonfiarne l’effetto”, ha osservato il produttore.

La vicenda riguarda un presunto attacco chimico da parte del governo di Assad nella città di Douma, come prova, l’organizzazione White Helmets aveva pubblicato un video nel quale si mostrava il personale medico dell’ospedale locale intento a soccorrere diverse persone dagli effetti delle sostanze tossiche.

La vicenda non fu mai confermata e sia la Croce Rossa che varie organizzazioni internazionali non confermarono mai quell’attacco.

Tutti ricorderanno le reazioni “isteriche” dei vari Saviano, Littizzetto, Fabio Volo e della Boldrini che si fecero fotografare con la mano davanti alla bocca, bene oggi una nuova conferma che non vi fu un attacco chimico contro la popolazione

 

 

Siria, segretario alla Difesa Usa ammette: “Nessuna prova dell’attacco chimico a Douma. Uniche fonti i social media”

OPCW, Siria: Nessuna traccia di gas nervino a Doumae ma ora i vari Saviano, Littizzetto e Boldrini che diranno?

“Coprirsi la bocca e il naso contro l’uso dei gas in Siria”. Tutti grandi “esperti” di Medio Oriente ma sbeffeggiati dal web

Siria, l’attacco a Ghuta nei sobborghi di Damasco: la storia vista da un’altra prospettiva

Siria: “Condividere immagini false aiuta e fomenta la guerra”

Siria, attacco chimico? Ennesima fake dall’Osservatorio sui diritti umani

Siria, la Mezzaluna rossa a Douma: “Nessun agente tossico trovato”

Mosca: gas a Duma, messa in scena di 007

Commenti

comments