Il presidente cinese Xi Jinping ha lasciato il Senato, diretto a Palazzo Montecitorio, dove incontrerà il presidente della Camera Roberto Fico.

“La cooperazione tra Italia e Cina sarà rafforzata con intese commerciali”, ha detto Mattarella al Quirinale dopo il colloquio con il leader cinese Xi Jinping. “La firma del Memorandum è cornice ideale per imprese italiane e cinesi” e, ha aggiunto il presidente italiano, la Via della Seta “è una strada a doppio senso”. “Il 2020 sarà l’anno culturale e del turismo tra Italia e Cina”, ha annunciato il capo dello Stato. Mattarella ha ribadito il desiderio italiano di “rimuovere le barriere per i prodotti italiani”. Mattarella ha anche detto di auspicare un dialogo Ue-Cina sui diritti umani.

Con Mattarella c’è stato un “incontro fruttuoso“, ha detto Xi Jinping. La Cina “vuole uno scambio commerciale a due sensi”, ha aggiunto. Pechino e Roma “sono due importanti forze nel mondo per salvaguardare la pace e promuovere lo sviluppo”, ha detto il presidente cinese. Per Xi Jinping sono molto importanti anche “i rapporti tra Cina e Ue: guardiamo con favore a una Unione Europea unita, stabile, aperta e prospera”. Il presidente cinese ha anche confermato la disponibilità a dialogare con l’Ue sul tema dei diritti umani.

“Cina e Italia sono partner strategici con mutuo rispetto e fiducia. Fra di noi non c’è nessun conflitto di interesse e sappiamo entrambi come rispettare le preoccupazioni della controparte”, ha detto  Xi Jinping incontrando i rappresentanti del Business Forum, del Forum Culturale e del Forum sulla cooperazione nei Paesi Terzi insieme a Mattarella. . Cina e Italia “dovrebbero mantenere scambi ad alto livello e do il benvenuto al presidente Mattarella perché visiti ancora la Cina”, ha detto poi il presidente cinese.

Xi Jingping ha quindi deposto una corona con il suo nome in onore del Milite ignoto, all’Altare della Patria

Nella sua visita il presidente cinese incontrerà poi i presidenti di Senato e Camera, Casellati e Fico. In serata cena di Stato al Quirinale con 170 invitati. A chiudere l’evento sarà un concerto di Andrea Bocelli.

A smarcarsi dalla giornata dedicata a Xi è il vicepremier Matteo Salvini, che non parteciperà al pranzo ufficiale al Quirinale. Ma è da Bruxelles, dove i 27 sono riuniti per il vertice Ue, che è arrivato l’affondo più duro, da parte del presidente del Parlamento Ue e numero due di Forza Italia Antonio Tajani.  Ma se Conte ha ostentato sicurezza, assicurando di non dover “convincere” i partner europei bensì semplicemente “informarli”, perché c’è “pieno accordo”, è stato ancora Mattarella, nella sua intervista, a spiegare i vantaggi non solo per l’Italia del Memorandum.

Commenti

comments