Il Teatro Lirico di Cagliari

Un cast di prima classe, un “pastiche musicale”, bellezza, grazia, eleganza, armonia e più di un tocco di esotismo. Grande spettacolo a Cagliari con un classico del balletto ottocentesco. Sarà in scena al Teatro Lirico dal 23 maggio Le Corsaire, versione coreografica della canadese Anna-Marie Holmes, da Marius Petipa e Konstantin Sergeyev.

Basato su The Corsair di Byron, il Balletto, tra i più emozionanti e amati dal pubblico, è ambientato tra la Turchia e la Grecia. Scene e costumi sono firmati da Luisa Spinatelli.

“La scenografa della nostra grande scuola teatrale ha garantito un omaggio al Teatro ottocentesco, perfettamente in sintonia con il gusto classico di questo balletto”, ha commentato la giornalista e critica di danza Silvia Poletti nel presentare il balletto in tre atti in un incontro con il pubblico nel foyer di platea del Lirico. Sul palco il Corpo di Ballo del Teatro alla Scala.

“Interpreti che oggi rappresentano la crema della crema della Scala e della danza italiana – ha aggiunto Poletti – nomi come ad esempio, Nicoletta Manni, Martina Arduino, Timofej Andrijashenko, Claudio Coviello, artisti apprezzatissimi a livello internazionale”. Le Corsaire mancava dal palcoscenico cagliaritano dal 2009.

Dirige l’Orchestra del Teatro Lirico David Coleman. “Il tocco di esotismo del balletto è legato non solo al tema, all’ambientazione, ma all’invenzione di scene e danza che rimandano al mondo orientale, filtrato dall estetica e etica occidentale”, ha aggiunto.

Pirati, schiavi, pascià, fiori, naufragi, sogni, giardini. “Tutto il fantastico esotico che poteva invitare alla fantasia un autore dell’800″, ha proseguito l” esperta che ha poi ripercorso genesi e evoluzione di questo balletto, spesso presentato nel suo più celebre pas de deux portato a fama immortale da Rudolf Nureyev e Margot Fonteyn negli anni Sessanta del secolo scorso.

Azione, passione e romanticismo in una trama che mette in grande evidenza danze e momenti virtuosistici che richiedono tecnica straordinaria. Otto le repliche: il 24 maggio alle 20.30; il 25 alle 15 e 21; il 26 alle 17; il 28 alle 20.30; il 29 alle 20.30; il 30 alle 19; il 31 alle 20.30.