Prima del fischio d’inizio l’assessore regionale al turismo Gianni Chessa ha premiato Alessio Cragno, scelto dai tifosi come miglior giocatore rossoblù della stagione 2018/19.

I rossoblù vogliono chiudere nel migliore dei modi il campionato e festeggiare insieme ai propri tifosi la salvezza ormai acquisita, entrano in campo accompagnati dai propri figli, saluti e Volpi fischia il calcio d’inizio.

Parte carico il Cagliari di Maran, al 15′ una Bella punizione di Lykogiannis, ma Musso respinge.

Al 17’ Cagliari in vantaggio grazie al goal di Testa di Leonardo Pavoletti.

Calcio d’angolo per Barella dal limite ma Musso vola e nega la rete al capitano rossoblù.

Grande parata di Cragno al 39’ che permette ai rossoblù di restare in vantaggio.

Finisce il primo tempo e Volpi manda tutti nello spogliatoio.

Riparte alle 21.40 il secondo tempo alla Sardegna Arena tra il Cagliari e l’Udinese. La curva più calda, assente nel primo tempo, incita dal primo minuto la propria squadra.

Arriva al 53’ il goal dell’Udinese, ma Pussetto è in fuorigioco.  Goal prontamente annullato dall’arbitro.

La Sardegna Arena ringrazia con un lungo applauso.

Ci riprova al 59’ l’Udinese: goal di Hallfreosson.

Udinese più pericolosa nel secondo tempo.

Al 67’ minuto Maran effettua il primo cambio: esce il numero 29 Lucas Castro tra gli applausi dello stadio ed entra Valter Birsa.

Udinese in vantaggio al 69’: goal di De Maio.

Altro cambio per Maran: al 76’ esce Srna ed entra Padoin.

Subito dopo, 77’, ecco il primo cambio anche per l’Udinese: esce Pussetto ed entra Lasagna.

All’82’ altro cambio per l’Udinese: fuori Badu e dentro Wilmot.

Sempre all’82’ Ultimo cambio per Maran: fuori Bradaric e dentro Cerri.

Ultimo cambio anche per l’Udinese, all’88’ esce Mandragora ed entra Micin.

Volpi concede 5’ di recupero. Il Cagliari si gioca le ultime carte.

Finisce con la vittoria degli ospiti la partita alla Sardegna Arena.