immagine di repertorio

Picchi di oltre 38 gradi nell’Oristanese e termometro mai sceso sotto i 25: un’altra giornata di caldo e afa in tutta la Sardegna, dove permane l’allerta della Protezione civile fino alla mezzanotte. Gli elevati tassi di umidità fanno percepire temperature ancora più alte, e i cittadini sono stretti in una morsa di calore soffocante.

Il record, secondo i dati dell’Arpas, spetta a Milis con 38,2 gradi, seguita da Ottana (38), in provincia di Nuoro, e da Ghilarza (37,8), in provincia di Oristano. La colonnina di mercurio non è mai scesa in tutta l’Isola sotto i 25 gradi.

Anche domani le temperature saranno elevate, così come rimarrà alto il rischio incendi: sul fronte roghi, infatti, la Protezione civile regionale ha emesso una allerta gialla (pericolosità media) in quasi tutta l’Isola. Sono escluse solo la zona di Tortolì e parte del Cagliaritano.