Cagliari's head coach Rolando Maran during the Italian Serie A soccer match Cagliari Calcio VS Juventus FC at Sardegna Arena Stadium in Cagliari, Italy, 2 April 2019. ANSA/FABIO MURRU

Cagliari avanti in Coppa Italia: 2-1 nell’esordio stagionale contro il Chievo alla Sardegna Arena. Ma partita molto più difficile e sofferta del previsto perché la squadra di Rolando Maran ha giocato in dieci dalla fine del primo tempo per l’espulsione del portiere Rafael per un fallo di mano fuori area.

Rossoblù già quasi pronti per il campionato: Nainggolan, osannato dal pubblico, ha giocato una buona gara in regia davanti alla difesa, Rog ha siglato il suo battesimo con un gol. E nella ripresa si è visto anche Nandez, il nazionale uruguaiano appena arrivato dal Boca Juniors. Male il Chievo dei primi venti minuti e il Cagliari sembrava aver già risolto tutto con i gol di Joao Pedro al 6′ (girata dopo traversa di testa di Ionita) e Rog al 17′ (incursione e botta di destro all’incrocio). La squadra di Marcolini si è però ripresa e risistemata bene.

Per poi conquistarsi, con coraggio e merito, superiorità numerica e possibilità di raddrizzare la partita. Il gol è arrivato dalla punizione causata dal rosso a Rafael: bravo Pucciarelli al 43′ a ribadire in rete una punizione di Esposito respinta dal nuovo entrato Aresti. Ripresa del Chievo in attacco: nel finale, Marcolini ha buttato dentro anche il gioiello Vignato. Stepinski, nel recupero, si è mangiato l’occasione del 2 a 2 e dei supplementari.