fico d'india lungomare poetto

“L’ultima tappa percorsa, quella del Fico d’India è giunta al termine… Oggi siamo pronti a mettere il punto a questo capitolo meraviglioso del nostro libro e lo facciamo ringraziandoVI tutti”.

Così Franco, Luca e staff annunciano la fine della loro gestione dello storico Fico d’India del Lungomare Poetto.

Il chiosco, negli anni, grazie a un team che ha sempre creduto nel progetto, non solo è diventato un punto di riferimento per la comunità LGBT nel territorio, ma ha anche conquistato chiunque, stanco di pregiudizi e stereotipi, abbia cercato in riva al mare un angolo di paradiso in cui sentirsi a casa, l’unico posto cagliaritano in cui essere sé stessi senza sentirsi giudicati, in cui le differenze sono sempre state tremendamente normali, gli animali, capeggiati dal fedele Whisky, i benvenuti.

Il team, in una lunga nota sulla pagina fan del chiosco, racconta così il lungo percorso che ha dato vita al Fico d’India:

“Quando abbiamo deciso di trasferirci in Sardegna, ormai 15 anni fa, il nostro sogno era uno: creare un locale che fosse il ritrovo per tante e tanti, comprese quelle comunità che per troppo tempo sono dovute rimanere nascoste.

Sebbene le idee fossero chiare e le intenzioni le migliori, la strada non è stata semplice; diverse le tappe che abbiamo dovuto attraversare ma lo abbiamo fatto con il sorriso grazie al preziosissimo sostegno di chi piano piano è diventata la nostra famiglia, VOI.

L’ultima tappa percorsa, quella del Fico d’India è giunta al termine. Il Fico è stato per anni casa e punto di ritrovo di una comunità aperta e libera che abbiamo avuto l’onore di veder crescere ed evolversi in mille e più colori di un arcobaleno che da sempre fa parte della nostra vita.

La famiglia che da sempre ci accompagna ha trovato conferme in un chiosco, in riva al mare. Qui abbiamo trascorso parti di vita insieme perché per noi non siete clienti, siete Amici. Quegl’Amici di cui magari non conosciamo i segreti più profondi, ma di cui conosciamo il sorriso che ci dà l’energia per continuare a lavorare, crescere e maturare insieme. Questa è la vera forza di una famiglia e noi tutti, così, ci sentiamo sempre a casa”.

Una grande famiglia solo temporaneamente separata, e pronta a ricominciare da un’altra parte:

“Oggi siamo pronti a mettere il punto a questo capitolo meraviglioso del nostro libro e lo facciamo ringraziandoVI tutti, abbracciandovi per ora virtualmente prima di farlo fisicamente perché da domani, insieme a voi, inizieremo a scrivere con maggiore entusiasmo, un nuovo capitolo che si chiamerà: Rainbow Beach. Vi terremo aggiornati, perché non vediamo l’ora di comunicarvi dove possiamo finalmente riabbracciarci”.

Il Fico continuerà la sua attività con una nuova proprietà e gestione, mentre sono ancora pochissime le informazioni sul nuovo Rainbow Beach, ma a giudicare dal nome, pare che spiaggia e arcobaleno siano sempre e ancora i punti fermi.