sindaco di cagliari vestito da amuchina

Il sindaco di Cagliari è stato ribattezzato Amuchina-man ed è l’incubo di tutti i dissidenti cagliaritani che circolano (ancora per poco) indisturbati per le vie della città.

Dopo i clamorosi ed esilaranti esempi di tanti sindaci italiani che hanno deciso di presidiare personalmente le città per il rispetto delle regole di quarantena, anche Paolo Truzzu, sindaco di Cagliari, ha voluto schierarsi in prima linea a caccia di furbetti.

E lo ha fatto in grande stile: vestito da Amuchina, il sindaco è stato avvistato per le vie della capitale sarda a cacciare via, con una pistola carica del disinfettante simbolo della lotta al virus, chiunque fosse in circolazione.

La trovata sortisce il suo effetto. Le strade sono deserte, chiusi anche i balconi e, a sorpresa nessuna picchettata in famiglia!

Il sindaco non ne sbaglia una e, dopo la lotta ai caddozzi con la quale aveva ripulito le strade cittadine e i manifesti shock che hanno salvaguardato la salute dei cagliaritani, il primo cittadino sardo, al grido di “meno usciamo prima ne usciamo” ha conquistato il cuore del popolo che ha finalmente deciso di restare a casa

#iorestoacasa #restateacasa 

🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟🐟

*fake alert – la notizia di questo articolo è un pesce d’aprile e in quanto tale frutto della fantasia e della garbata ironia che in alcun modo può essere intesa a scopo denigratorio o come notizia veritiera. 📷 credits