tartaruga-cieca-dalla-sicilia-a-cala-gonone-il-trasferimento-a-bordo-della-tirrenia

Galleggiava in difficoltà al largo dello scoglio Santo Stefano a Villasimius. Una tartaruga “Caretta caretta”, del peso di 23 chili e della lunghezza di 55 centimetri è stata recuperata dagli operatori dell’Area Marina Protetta di Capo Carbonara.

Il personale dell’Amp ha subito chiesto l’intervento degli specialisti del Centro di Recupero del Sinis, che arrivati a Villasimius hanno preso in consegna la tartaruga. La Caretta caretta è stata sottoposta una dettagliata visita nella clinica veterinaria “Due mari” di Oristano, da cui non sono emerse complicazioni: non aveva ingerito ami o altri attrezzi da pesca.

La tartaruga adesso si trova in osservazione in una vasca del centro di recupero del Sinis, dove verrà monitorata per verificare le condizioni di salute e l’eventuale espulsione di plastiche che probabilmente ha ingerito. Solo successivamente si passerà alla riabilitazione e sarà poi riportata in mare.