Questa mattina, in località San Giovanni – Mare morto, una bagnante, minorenne, si è sentita male. Le persone che si trovavano nelle vicinanze della ragazza in quel momento si sono subito rivolti alla sentinella del Sinis in servizio, che ha prontamente allertato il 118 e chiamato i genitori.

“La sentinella ha eseguito un intervento in linea con la sua funzione – ha dichiarato il direttore dell’Area marina protetta del Sinis Massimo Marras – esprimiamo soddisfazione per un programma che, nonostante il ritardo dovuto al lockdown, sta funzionando bene. Oggi raccogliamo una prima grande testimonianza di questo”.

Le sentinelle del Sinis sono presenti in modo programmato nel fine settimana. Trattandosi di un progetto di volontariato civico, possono dare disponibilità anche in giorni diversi, come è accaduto oggi.