Cagliaripad

“SetteSere, SettePiazze e Sette Libri”: in programma a Perdasdefogu il festival dei libri

Nella foto, Sandro Veronesi vincitore del premio Strega 2020 col libro 'Colibrì'

Dal 27 luglio a Perdasdefogu si terrà il festival letterario “SetteSere, SettePiazze, Sette Libri” che si concluderà il 2 agosto.

Saranno sette gli appuntamenti in totale relax post lockdown con un ospite d’eccezione. Sandro Veronesi, fresco vincitore del premio Strega 2020 grazie al suo celebrato ‘Colibrì’, che girerà per le campagne del paese ricche di tesori paesaggistici.

La rassegna è la prima di ‘peso’ in Sardegna e respiro nazionale che si riesce a organizzare dopo la quarantena: altri importanti appuntamenti sono stati cancellati dall’emergenza sanitaria che non dava agli organizzatori tempi certi per la programmazione. Il tema scelto è “Compito preciso: aprire le coscienze”, un riferimento e un omaggio a Maria Lai, che pronunciò la frase il giorno del conferimento della laurea honoris causa, durante la lectio magistralis nell’ateneo cagliaritano. Si parlerà anche del coronavirus e Veronesi lo farà con l’aiuto di Alessio Lasta di Piazza Pulita, programma che ha seguito da vicino l’evoluzione dell’emergenza in particolare a Bergamo.

Il programma: sette autori, sette relatori, lettura di brani, ogni serata con un gruppo musicale diverso. La rassegna è dedicata al semiologo Paolo Fabbri. Dal 16 al 19 luglio, pre festival con appuntamenti a Fonni, Sassari, Escalaplano e Santa Maria Navarrese. “Due anni fa – spiega il direttore artstico Giacoma Mamele nella conferenza stampa di presentazione a Cagliari – il tema era metamorfosi, l’anno scorso, copiando da Dante, avevamo scelto scelto ‘libertà vo cercando’. Il filo della libertà dello spirito continua a soffiare nelle nostre piazze e strade in un mondo che, più di prima, ha bisogno di scambi culturali. Crediamo nelle frontiere delle coscienze aperte: mentali e geografiche. Sappiamo di aver bisogno di scambi con l’Europa e col mondo. Sappiamo di dover combattere contro le diseguaglianze, il razzismo, le intolleranze”.

Il festival si aprirà lunedì 27 luglio con la presentazione del libro “Piazza fontana” di Benedetta Tobagi. Il 28 sarà la volta di Veronesi. Mercoledì 29 tocca invece a Sergio Rizzo con “La memoria del criceto”. Giovedì 30 in programma un video messaggio dal Parlamento europeo di Strasburgo di Bernard Guetta, autore di Sovranismi. Poi la presentazione del libro “La più bella” di Alessio Lasta. Venerdì 31 spazio a “Planimetria di una famiglia felice” di Lia Piano. Sabato 1 agosto sul palco “Storia di Marcella che fu Marcello” di Bianca Berlinguer. Si chiude con la presentazione del libro “Il sogno di Achille” di Carlo Fulvio, dedicato a Gigi Riva.