Una maxi indagine della Guardia di Finanza di Gorizia ha portato all’oscuramento di 58 siti web illegali, oltre 250 domini web di 2/o e 3/o livello e 18 canali Telegram che, attraverso oltre 80 milioni di accessi annuali, rappresentano il 90 per cento della pirateria audiovisiva ed editoriale in Italia.

L’indagine ha lo scopo di scovare i centri di diffusione illegale di contenuti multimediali e, più in generale, di prodotti editoriali coperti dal diritto d’autore. Maggiori dettagli verranno resi noti durante una conferenza stampa convocata per le 10.30 al Comando provinciale delle Fiamme Gialle.