(Foto credit: Cagliari Calcio)

Ancora una volta momenti di degrado morale negli stadi italiani: durante la sfida tra Verona e Cagliari, il giocatore Antoine Makoumbou è stato preso di mira da ululati razzisti.

Dopo l’espulsione, il centrocampista cagliaritano ha scaraventato a terra una bottiglietta per frustrazione. I tifosi gialloblù lo hanno preso di mira con ululati e cori razzisti.

Molto arrabbiato Claudio Ranieri, che in conferenza stampa ha fatto notare quanto accaduto.

“Diciamo sempre le stesse cose. Perché succede questo? Ma ancora andiamo dietro al colore della pelle? Ma non si vergogna chi li fa? Non è possibile continuare così, chi comanda nel calcio deve fare qualcosa per cambiare le cose”.

Leggi le altre notizie su www.cagliaripad.it