Già nel 2021 si era reso protagonista di violenze, minacce e persecuzioni contro una donna con cui aveva avuto una relazione. In quel caso era stato sottoposto al divieto di avvicinamento alla vittima. Ora un’altra donna lo ha denunciato perché da tempo per lei  era diventato un incubo. La perseguitava, la minacciava e ha fatto circolare in chat telefoniche foto intime della donna.

Protagonista di questi episodi un istruttore di body building 47enne, arrestato nei giorni scorsi dalla Polizia del commissariato di Alghero per atti persecutori e revenge porn nei confronti di una sua ex compagna.

Dopo le opportune indagini gli agenti lo hanno arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal gip del tribunale di Sassari, su richiesta della Procura.

In casa del 47enne i poliziotti hanno trovato e sequestrato tre pugnali e una pistola a gas compresso, facilmente confondibile con una pistola autentica.

Le indagini proseguono perché gli inquirenti sospettano che altre donne possano essere state vittime di persecuzione da parte dell’istruttore.

Leggi le altre notizie su www.cagliaripad.it